Guida all’acquisto della tua Macchina Fotografica

Stefano Michelin
Stefano Michelin
Stefano Michelin è un fotografo di professione che lavora con aziende e agenzie per le quali realizza servizi moda, campagna pubblicitarie e book. E’ impegnato a promuovere una cultura fotografica votata al recupero della professione e alla lotta all’abusivismo sempre più dilagante.
Stefano Michelin
Stefano Michelin
Stefano Michelin è un fotografo di professione che lavora con aziende e agenzie per le quali realizza servizi moda, campagna pubblicitarie e book. E’ impegnato a promuovere una cultura fotografica votata al recupero della professione e alla lotta all’abusivismo sempre più dilagante.

10 aspetti da considerare in fase di scelta

Oggi come oggi, fortunatamente, il mercato offre davvero di tutto per avvicinarsi alla fotografia. Sono disponibili tantissimi modelli di tanti produttori differenti, ognuno con le sue particolarità e di vari prezzi così che è possibile davvero ragionare ad ampio raggio su cosa ci serve per la nostra fotografia.

Spesso però, causa anche un modo di fare pubblicità mirato al sensazionalismo, ci si concentra su fattori non proprio determinanti al fine di fare fotografia ed è per questo che ho pensato di realizzare quella che potrebbe essere vista come una sorta di guida all’acquisto, o per meglio dire Guida al Ragionamento, che spero possa aiutarti a capire meglio cosa si cela dietro al mercato delle macchine fotografiche.

Voglio iniziare prima di tutto con sfatare subito un falso mito, quello che “la macchina fotografica più bella fa foto più belle”. 

Come avrai modo di leggere, non esiste il mezzo che ti consente di fotografare meglio ma, al massimo, solo quello che riesce a tirare fuori al massimo le tue abilità e conoscenze andando in contro alle tue necessità. 

Ecco perché qui ti parlerò di cosa considerare con attenzione ma anche su cosa fare attenzione!

Aspetto #1: il Formato / Sistema

iniziamo da qualcosa di fondamentale, che tipo di sistema fotografico scelgo?

Nel Video Corso Nati per la Fotografia ti spiego nel dettaglio tutti i vantaggi e particolarità dei vari sistemi fotografici ma alcuni aspetti è bene ricordarli anche qui.


Al di là della marca scelta, è importante capire su che “sistema” orientarsi e per facilitarti la comprensione, è possibile individuare 4 macro sistemi (tralasciando per ora le fotocamere istantanee e tutta la fotografia analogica):

Sistema REFLEX:

È la macchina fotografica comunemente nota, quella che quando fotografi fa “cli-click”. Sono molto versatili e ricche di optional, sia inclusi che eventualmente da comprare a parte ma non sono tra le più pratiche e leggere da trasportare.

Sistema MIRRORLESS:

Possono essere viste, con tutte le differenze del caso, come una sorta di sviluppo della reflex, anche loro versatili e ricche di optional, sia inclusi che eventualmente da acquistare ma, pur essendo più pratiche delle reflex, mantengono peso e ingombri non tra i più contenuti.

Sistema BRIDGE/COMPATTE:

Le bridge ricordano per forma le reflex ma, in pratica, funzionano come le compatte. Sono in genere piccole e leggere ma hanno funzioni limitate (come ad esempio un obiettivo non intercambiabile come hanno reflex e mirrorless o sensori più piccoli).
Questo però, come vedremo nel punto sull’UTILIZZO, non è detto che sia per forza uno svantaggio.

Sistema SMARTPHONE:

Lo conosciamo tutti.
Piccolo, pratico e sempre a disposizione, offre tante funzioni tutte digitali, con i loro pro e contro.

Ti potrebbe interessare anche “I Sistemi Fotografici: dallo Smartphone alla Smartreflex

Ragiona bene su questo aspetto, magari ripensando quando e perché hai tirato fuori la macchina fotografia nelle ultime dieci volte.
Posso garantirti che la metà delle persone che hanno una macchina fotografica impolverata nell’armadio, ce l’hanno solo perché il sistema che usano non è quello indicato per la loro necessità.

Aspetto #2: il tipo di Obiettivo

Ecco qualcosa di più interessante, che caratteristiche deve avere il mio obiettivo?

Generalmente Reflex e Mirrorless sono vendute con una certa ottica di base che, in futuro, può ad esempio essere venduta e rimpiazzata da altre con caratteristiche differenti e più legate al nostro UTILIZZO.

Ci sono comunque due aspetti da valutare, le lunghezze focali ed il diaframma.

Gli obiettivi venduti con le macchine sono di solito di tipo zoom, ossia coprono diverse lunghezze focali (es. 18-55mm, 24-70mm, ecc). Questo è importante perché ottiche più aperte, ossia grandangolari consentono inquadrature più ampie e troveranno utilizzo ad esempio nella fotografia di paesaggio mentre ottiche più chiuse, sono indicate nel ritratto.

Se vuoi approfondire il discorso dei tipi di obiettivi, ecco qui il video gratuito Conoscere gli Obiettivi che può aiutarti.

L’apertura del diaframma è un parametro altrettanto importante.
Generalmente, gli obiettivi hanno un diaframma di 3.5 o 4.2 nei sistemi basici ma diaframmi più aperti, non solo consentono di fare foto con meno luce ma anche di essere più creativi e di “giocare” di più ad esempio con la profondità di campo (ecco in questo video gratuito di cosa si tratta).

Aspetto #3: gli Accessori

Ogni macchina è dotata naturalmente di una serie di accessori ma altri possono essere eventualmente acquistati a parte. Un esempio classico è il flash.
Tutte le macchine sono vendute con un flash integrato, inserito ad esempio di lato nella macchina oppure che si apre tramite sportellino (flash popup) ma, come avrai modo di apprendere nel Video Corso, il flash della macchina non è una buona fonte di illuminazione. S
e pensi di fare foto anche con scarsa luce, ad esempio durante eventi al chiuso, può esserti utile avere un flash da montare sopra la macchina o addirittura che scatta in automatico staccato e lontano da essa!

Aspetto #4: l’Utilizzo

Veniamo ora alla parte più importante, che tipo di fotografia voglio fare e che genere mi piace fare?

Diciamo subito che non esiste QUELLA macchina fotografica perfetta per fare QUEL tipo di fotografia, tutte ovviamente hanno un certo grado di versatilità ed elasticità ma è importante capire cosa ci interessa e cosa no.

  • Ti piace fotografare in montagna perché vai spesso a camminare?
    Una compatta con una buona definizione potrebbe essere l’ideale. È piccola e leggera e non necessita di accessori aggiuntivi speciali.
  • Ami il ritratto di persone e animali?
    Potrei consigliarti una reflex o mirrorless. Scatta in genere in situazioni controllate e non penso di doverle trasportare per chilometri prima di fotografare quindi peso ed ingombro non mi spaventano ma potrei pensare ad un sistema ottiche di un certo tipo.

Aspetto #5: il Prezzo

Al pari dell’utilizzo, è un aspetto cruciale e sai perché?
Perché, come dice il detto, il tempo è denaro quindi chiediti, quanto tempo voglio dedicare alla fotografia?

A nessuno piace buttare via i propri soldi ma posso dirti che purtroppo capita spesso.

Se credi che “spendendo di più, farò foto più belle”. Questo è un errore che ti costa caro! In tutti i sensi.

Valuta con attenzione il tuo budget e comparalo ancora una volta con l’utilizzo.
Se scatti solo la domenica un’oretta al parco, una macchina costosa non ti darà foto più belle rispetto ad una compatta, garantito!

Inoltre, macchine più costose generano file tendenzialmente più grossi, che quindi necessitano di schede più capienti e computer più potenti per essere trasferiti, post prodotti ed archiviati.

Vuoi davvero tutto questo?

Ti svelo anche un piccolo segreto: oggi, oltre al mercato del nuovo, c’è un fiorente mercato dell’usato che consente di risparmiare un po’ di soldi.

Aspetto #6: i Megapixel di un Sensore

È la nota dolente della pubblicità.

Si preme solo sul fatto di quanti megapixel abbia un sensore ma questo non solo non vuole dire nulla ma è uno specchio per allodole per far comprare articoli più costosi.

Intendiamoci bene, i megapixel di un sensore, così come le sue dimensioni, sono dati FONDAMENTALI nell’uso professionale ma, per chi si avvicina alla fotografia o per chi ne fa un uso occasionale, avere 10, 20 o 40 megapixel non cambia nulla se non i soldi spesi!

Pensaci bene.

Inoltre, come ti spiego nel corso di fotografia, in alcune situazioni meno megapixel danno addirittura risultati migliori!

Tutto è legato, ancora una volta, all’UTILIZZO.

Aspetto #7: la Marca

Ti voglio svelare un altro segreto… Non esiste la “marca migliore”.

Ogni casa ha le sue caratteristiche, questo conta.
Diffida quindi da chi ti dice “compra X se vuoi fare paesaggio o Y se vuoi fare ritratto”. Quello che conta è il SISTEMA e ogni azienda ha vantaggi e specifiche diverse.

Certo, il massimo sarebbe provare quante più macchine possibili ma non possiamo di certo comprare tutti i modelli!!

Come fare allora?
Ti svelo un segreto: durante l’anno, tutte le case promuovono eventi gratuiti dove fare test a costo zero e talvolta lo fanno anche i grossi negozi di fotografia! Sono eventi promozionali con personale preparato a tua disposizione per spiegarti tutto e farti provare macchine e obiettivi.
Informati sui siti delle varie aziende produttrici che spesso mettono a disposizione anche i propri contatti.

Aspetto #8: Foto Pubblicitarie

Torniamo al discorso della Comunicazione.

Sempre più spesso, sono utilizzate, ad esempio, foto di outdoor per molte pubblicità. Giustamente, una persona potrebbe pensare che questa o quella sia la macchina giusta per fare foto al mare o sulla neve.

Poni sempre attenzione a cosa hai per le mani rispetto al tuo UTILIZZO! Questo conta davvero.

Aspetto #9: Accessori Inutili

Certi optional non fanno altro che alzare il costo del sistema senza darti in realtà vantaggi per il tuo impiego.

Vuoi un esempio?

Il GPS integrato. Cosa ti serve sapere dove hai fatto una foto se eri tu lì presente a farla??

Oppure, il WiFi per una immediata condivisione. Cosa ti serve mettere subito sui social una foto grezza, non postprodotta, che potevi fare uguale con lo smartphone?
Te lo ripeto per la centesima volta: pensa bene a che UTILIZZO vuoi fare di quella macchina.

Aspetto #10: PREZZO bis

Come detto prima, valuta il tuo budget con attenzione.

Ragiona:

  • sull’UTILIZZO che farai di quella macchina,
  • in quali situazioni e condizioni,
  • per quante ore alla settimana, ecc
  • non pensare che “la macchina fotografica più costosa, faccia le foto più belle”. Così, butterai solo via i tuoi soldi.

Posso garantirti che l’altra metà delle persone che hanno una macchina fotografica impolverata nell’armadio, ce l’hanno solo perché hanno speso più soldi di quelli necessari per soddisfare la loro necessità.

Conclusioni

La scelta della propria Macchina Fotografica è sempre un tasto un po’ delicato, soprattutto per chi è alle prime armi e vuole avvicinarsi al mondo della fotografia.

Prima di recarti nei negozi di elettronica e vagare tra gli scaffali senza una meta o prima di farti ammaliare dalle numerose pubblicità degli ultimi modelli di macchine fotografiche, stila una sorta di nota in cui riassumi quale sarà il tuo utilizzo della macchina fotografica, stabilisci quanto tempo vuoi dedicarti a questa passione e disciplina e fissa un budget. E mi raccomando, considera tutti i 10 aspetti che ho riassunto qui sopra. È un articolo, lo puoi vedere e rivedere quante volte vuoi 😉

E tu? Quale macchina fotografica stai utilizzando? Come ti trovi, stai seguendo i miei consigli pratici per eseguire delle buone foto di qualità?

Se ti fa piacere, condividi con noi nella nostra Pagina Facebook quali sono le tue esperienze in fatto di macchine fotografiche. Hai qualche aspetto in più che consideri in fase di acquisto?
Dicci la tua 😉

A presto,
Stefano!

*** VIDEO LEZIONE GRATUITA ***
OTTIENI SUBITO LA LEZIONE GRATUITA

Gli indispensabili della Fotografia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche:
Ultimi Articoli

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei.