Le Velature nella Pittura ad Olio

Video Esercizio su come usarle

La Velatura è una delle tecniche che più caratterizza la Pittura ad Olio.

Quando parliamo di questa tecnica ci riferiamo alla sovrapposizione di strati di colore quasi trasparenti.

“Ritratto di Laura Battiferri” (1555-1560)

Fino ad oggi, nei miei articoli guida sulla Pittura ad Olio che trovi QUI, ho illustrato il metodo pittorico diretto che prevede l’applicazione del colore definitivo già dalla prima stesura. Questa tecnica permette di arrivare al risultato finale in maniera più immediata.

A differenza di questo metodo, la tecnica delle velature richiede tempi di lavorazione più lunghi ma se avete pazienza e volete mettervi in gioco, è un altro interessantissimo modo di sperimentare la Pittura ad Olio.

A tramandare questa tecnica fu l’arte del passato, fiamminga e rinascimentale.

Probabilmente il termine “velature” non fu coniato per indicare gli strati sottili e trasparenti di colore, ma indicava proprio gli ornamenti e gli indumenti indossati dalle donne e che molto spesso venivano inseriti nei ritratti, come possiamo notare dal particolare di quest’opera del Bronzino.

Come si dipinge con le velature?

La cosa che bisogna assolutamente sapere è che quando si lavora con le velature, ogni strato di colore deve essere applicato su uno strato completamente asciutto, altrimenti il colore fresco sottostante si mescola con il nuovo colore rendendo vano il tentativo di creare un effetto velato.

Altro aspetto importante riguarda la scelta dei colori

Non tutti i colori sono adatti alle velature, quelli più indicati sono i colori trasparenti e i semitrasparenti.

Per sapere a quali colori mi riferisco basta guardare il quadratino riportato sul tubetto di colore che indica proprio il grado di copertura del pigmento.

Se il quadratino è tutto nero significa che il colore è coprente, con il quadrato metà bianco e metà nero è semicoprente, se è tutto bianco è trasparente.

Se si vuole ottenere una velatura dai toni brillanti è sconsigliabile integrare il bianco nella miscela per la velatura, perché quest’ultimo tende ad opacizzare i colori e a spegnerli.

Ricorda sempre di creare dei toni generati dalla mescolanza di colori trasparenti o semitrasparenti.

Se si vuole utilizzare il bianco come velatura è meglio utilizzarlo da solo, sovrapponendolo come ultima velatura su strati già asciutti.

La consistenza del colore

Quando si lavora con questa tecnica il colore deve essere molto fluido, quasi trasparente. 

Per ottenere la giusta consistenza del colore bisogna creare una mistura di trementina e olio di lino in parti uguali.

Utilizziamo quest’ultima per sciogliere il pigmento che intendiamo utilizzare.

Quando il colore risulterà fluido e trasparente, potremo procedere con la velatura.

Quando si utilizza la velatura?

Come dicevo non tutti i pittori ad olio utilizzano le velature durante la fase pittorica principale. 

Quando si dipinge bagnato su bagnato, il metodo è “diretto” e si procede senza aspettare alcun tempo di asciugatura. Tuttavia non è detto che chi predilige questa tecnica non utilizzi comunque le velature.

Spesso anche questi pittori le utilizzano ma, per lo più, nella fase di completamento dell’opera; ad esempio, se una parte del dipinto risulta troppo satura il pittore può decidere di modificare leggermente il tono con una velatura finale.

Si può anche scegliere di modificare una sola parte del dipinto applicando delle velature su piccole porzioni dell’opera, oppure si può lavorare su grandi campiture. Questo dipende dal risultato che vuole ottenere l’artista.

Se vogliamo rendere più vibrante un prato verde, ad esempio, possiamo creare delle velature più scure in alcuni punti e più chiare in altri, magari utilizzando una miscela di blu oltremare e terra l’ombra per quelle scure e una miscela di giallo cromo e giallo brillante per quelle chiare, ottenendo così tre tonalità di verde differenti.

A volte, soprattutto se si è alle prime armi, la scelta del colore da utilizzare per la velatura può risultare complicato.

Per superare il terrore di rovinare il quadro posso dirti che, essendo uno strato molto fluido applicato su uno strato asciutto, una volta stesa la velatura è facilmente removibile tamponando la parte con un panno pulito o un po’ di carta assorbente.

Se nonostante questa rassicurazione ti risulta ancora difficile sperimentare la velatura su un quadro in corso d’opera, puoi realizzare dei piccoli campioni di colore e provare tutte le possibili velature.

Video Esercizio

Nel video qui sotto ti mostro un esercizio molto utile per imparare a creare le velature.

Conclusioni

L’utilizzo di questa tecnica ti permette di ottenere risultati più ricercati, di creare effetti di colore interessanti e di ampliare la tua praticità nell’uso dei Colori ad Olio.

Cosa aspetti? Mettiti in gioco e quando avrai realizzato la tua opera condividi con noi il risultato, saremo felici di apprezzare il tuo lavoro.

Buon Esercizio,
Rosy.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei.

VIDEO LEZIONE GRATUITA
Gli indispensabili della Pittura ad Olio
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Rosy Torre
Diplomata presso l'Accademia di Belle Arti di Catania, laureanda in Terapeutica Artistica, specializzata nella tecnica della pittura ad olio.
Leggi anche:

2 Comments

  • Molte grazie!!! Sono autodidatta e senza saperlo ho applicato questa tecnica su un mio dipinto, ora vado sul sicuro. Grazie mille!!

  • Ciao Maria, l’istinto ci aiuta ;-). Se ti pubblica il tuo disegno sul nostro gruppo Facebook!

Rispondi

Se ti hanno detto che non sei portato per la pittura ad olio, si sono sbagliati.
Col nostro metodo didattico, chiunque può imparare a dipingere e te lo dimostriamo subito.

Scarica la nostra e diventa un pittore!

  • Le Velature nella Pittura ad Olio
  • Le Velature nella Pittura ad Olio
  • Le Velature nella Pittura ad Olio
  • Le Velature nella Pittura ad Olio

Nel video ti mostriamo le basi dell’olio. In modo facile e chiaro.

OTTIENI SUBITO LA LEZIONE GRATUITA

Gli indispensabili della Pittura ad Olio

OTTIENI SUBITO LA LEZIONE GRATUITA

Gli indispensabili della Pittura ad Olio