La Velatura ad Acquerello – Video Tutorial

Guida su come realizzare le velature con la tecnica dell’acquerello per Principianti e Appassionati

Ti è mai capitato di osservare un’opera del tuo artista preferito e di rimanere affascinato dalla tecnica che ha utilizzato?

Immagino proprio di sì.. 

In questa nuova lezione, ho deciso di affrontare una tecnica per niente scontata e che se applicata correttamente, il risultato è davvero garantito. 

Sto parlando della tecnica delle Velature con l’utilizzo degli acquerelli

Molto spesso si pensa agli acquerelli come un modo di dipingere estremamente facile, se non addirittura scontato. 

È giunto il momento di sfatare una volta per tutte questo mito!

Acquerelli e Velature

L’estrema “leggerezza” rappresentativa, la delicatezza dei colori, l’effetto di freschezza e la sua immediatezza espressiva rendono la pittura con gli acquerelli una vera e propria tecnica da studiare in ogni sua parte. 
In questo video tutorial impareremo il concetto di velatura attraverso l’uso dell’acquerello: cioè impareremo a realizzare delle sovrapposizioni di colore che generano l’effetto desiderato.

La tecnica della Velatura

Il concetto di velatura è un concetto importantissimo in acquerello perché quasi sempre non si raggiunge la tonalità desiderata solamente con una stesura piatta di colore ma, al contrario, c’è bisogno di arricchire l’effetto cromatico attraverso diverse sovrapposizioni di colore.

Quindi la velatura può essere pensata esattamente come un velo al quale si sovrappongono altrettanti veli di colori diversi in modo da ottenere un colore ricco pieno e articolato che è poi la bellezza di questa tecnica.

Come realizzare le Velature: esercizio pratico 

In questo esercizio andiamo a mettere in pratica la tecnica della Velatura con gli acquerelli andando a creare una scala di toni che vanno dal più scuro al più chiaro utilizzando due colori: il Viola e l’Ocra.

Per realizzare questa scala di toni ho eseguito 6 passaggi che se li segui alla lettera ti faranno prendere più dimestichezza con questa tecnica e successivamente la potrai replicare in altre tecniche pittoriche come con i colori ad olio e con l’acrilico.

Iniziamo!

1. In Primis il Disegno

Per prima cosa dobbiamo realizzare un disegno

Iniziamo con una traccia leggera a matita: squadriamo il foglio lasciando almeno un centimetro lungo tutti i bordi con una matita possibilmente abbastanza leggera. 

In questo caso io ho utilizzato una matita 2B.

Tieni a portata di mano una gomma, una riga o una squadra come quella che ho utilizzato io.

Mi raccomando le linee che andiamo a tracciare devono essere assolutamente molto leggere (in questo caso io le ho fatte quasi invisibili) però devono essere più leggere possibile perché altrimenti non riuscirai assolutamente a cancellarle.

2. Dividi il foglio in sezioni

Suddividi la tua composizione: in questo caso ho diviso il foglio in 10 righe orizzontali e perpendicolari (quindi in totale saranno 20), andando a formare una griglia di rettangoli.

L’obiettivo non è quello di riprodurre fedelmente l’opera ma bensì è quello di provare sul campo quelle che sono le stesure piatte “bagnato su asciutto” o “bagnato su umido”.

Ci fermiamo qui, poi i più virtuosi potranno aggiungere al movimento due strisce come ho fatto io:

  • una striscia che va dal punto più chiaro al punto più scuro con le terre (ocra)
  • una che va dal più scuro al più chiaro quindi in opposizione con con i viola che sono poi le stesse due tinte che noi abbiamo al polo nord al polo sud della nostra composizione

3. Prepara il foglio per gli Acquerelli

In questo passaggio abbiamo bisogno di: un pennello, il foglio di lavoro e dell’acqua pulita.

Prendiamo il pennello intinto nell’acqua e prepariamo il foglio sia sul fronte che sul retro e lasciamo asciugare completamente.

4. Inizia con le prime Velature Viola

Iniziamo con le prime stesure di questo nostro elaborato: dobbiamo creare un viola e una terra.

Utilizziamo un contenitore all’interno del quale possiamo mettere un pochino d’acqua in modo da creare una quantità più intensa e all’interno del quale andiamo a lavorare inserendo le tonalità che ci interessano.

Questa è la prima nostra velatura.

Dato che in questo esercizio dobbiamo creare una scala che va dal viola al bianco, dobbiamo tenere presente che il rettangolo numero 6 dovrà restare bianco quindi non dovrà essere dipinto con nessuno dei due toni (viola o terra).

Dal rettangolo 1 al 5 dobbiamo riempirli con questa nostra prima velatura viola.

Nell’esercizio utilizzo una stesura piatta.

Per tenere una linea precisa, gira il foglio in maniera da creare una “T” tra il pennello e la linea che devo andare a creare, in questo modo sarà estremamente facile creare delle linee rette.

 5. Prosegui con le Velature Ocra

Il quarto passaggio prevede di creare l’altra velatura molto chiara degli ocra (delle terre) che si estenderà dal quadrato 1 al 4 quindi senza andare a toccare quello che abbiamo detto rimarrà bianco (il numero 6).

Consiglio:
Il pennello si deve riempire completamente di colore acquoso non deve mai essere secco asciutto.

La tecnica del pennello a secco si può utilizzare per ottenere alcuni effetti particolari in acquerello però non è oggetto di questa esercitazione.  

Se ti capita di avere una macchia troppo importante sul tuo foglio non preoccuparti: asciuga bene il pennello e ripassa sopra la macchia con la punta del pennello che va a trattenere il colore di troppo.

Una volta completata la seconda velatura chiara, lascia asciugare perfettamente il tutto.

6. Passa alle gradazioni dei colori

Una volta che le due velature più chiare saranno asciutte, procediamo sovrapponendo di nuovo il colore sui primi settori lasciando l’ultimo vuoto.
Quindi andiamo a fare una velatura che va dal primo al quarto rettangolo. Quando si asciugherà ne faremo un’altra sovrapposta dal primo al terzo.
Una volta asciutta anche questa velatura, ne faremo un’altra sovrapposta dal primo al secondo.
In questo modo otterremo tutta una serie di gradazioni.

Allo stesso tempo, mentre si asciuga la velatura del colore Viola, possiamo occuparci con la parte del colore Ocra procedendo dalle velature più scure a quelle più chiare.
Una volta costruito questo, andremo a sovrapporre le nostre frecce e se vogliamo sovrapporre anche le bande colorate, piano piano settore per settore, potremo sviluppare anche le bande colorate 

Video Tutorial

Conclusioni

Con questo semplice esercizio puoi mettere in pratica la tecnica delle Velature e affinare le tue abilità da artista.

In questo Tutorial ho utilizzato il Viola e l’Ocra ma tu puoi scegliere i colori che più ti piacciono e preferisci: libera la tua fantasia di artista e cimentati in questa tecnica per dare delicatezza e freschezza alle tue opere.

Prova a replicare questo esercizio e se ti va, condividilo con noi qui o sulla nostra Pagina Facebook di Cerchio di Giotto.

L’acquerello è la tecnica che più ti affascina? CLICCA e Scarica la 1° lezione Gratuita del Corso “Nati per l’Acquerello” che trovi qui sotto 🙂

A presto,
Chiara

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei.

VIDEO LEZIONE GRATUITA
Gli indispensabili dell'Acquerello
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Chiara Silva
Diplomata all'Accademia di Brera, Artista e Docente di discipline pittoriche con oltre 10 di esperienza nella didattica artistica. Fondatrice di Cerchio di Giotto.
Leggi anche:

Rispondi

Se ti hanno detto che non sei portato per l’acquerello, si sono sbagliati.
Col nostro metodo didattico, chiunque può imparare a dipingere e te lo dimostriamo subito.

Scarica la nostra e diventa un pittore!
  • La Velatura ad Acquerello – Video Tutorial
  • La Velatura ad Acquerello – Video Tutorial
  • La Velatura ad Acquerello – Video Tutorial
  • La Velatura ad Acquerello – Video Tutorial

Nel video ti mostriamo le basi dell’acquerello. In modo facile e chiaro.

OTTIENI SUBITO LA LEZIONE GRATUITA
Gli indispensabili dell'Acquerello
Accesso immediato, ricevi subito il link per email