Come disegnare un fiore con gli acquerelli e i pastelli

Valentina Aglieri
Valentina Aglieri
Libera professionista, mi occupo di illustrazione, visual design e custom design. Associo il nome “Pumarolas” ai miei lavori da quando avevo 18 anni, inizialmente definendolo come nome d'arte, e in seguito decidendo di adottarlo come nome associato alla mia professione.
Valentina Aglieri
Valentina Aglieri
Libera professionista, mi occupo di illustrazione, visual design e custom design. Associo il nome “Pumarolas” ai miei lavori da quando avevo 18 anni, inizialmente definendolo come nome d'arte, e in seguito decidendo di adottarlo come nome associato alla mia professione.

Tutorial in 3 passaggi con tecnica mista: disegno, acquerelli e pastelli

Oggi ti propongo un esercizio semplice semplice, ti mostrerò, in vari passaggi, come realizzare il disegno di un fiore e come colorarlo con gli acquerelli.

Cosa serve?

La prima cosa che devi fare è preparare il tuo piano di lavoro e procurarti tutto ciò che ti serve per poter procedere!

Per aiutarti scriverò qui di seguito la lista del materiale che ho utilizzato per questo disegno:

  • pastello blu acquarellabile;
  • carta cotonata per acquerelli;
  • acquerelli Daler Rowney, colori Blu oltremare scuro, Cremisi alizarina, giallo limone;
  • pennelli a punta tonda;
  • straccio o carta assorbente;
  • tavolozza o base su cui mescolare e diluire i colori;
  • pastelli;
  • penna bianca Gelly Roll, Sakura.

Una volta che abbiamo tutto il materiale e gli strumenti che servono, siamo pronti per partire con il nostro disegno.

Pronto?
Partiamo 😉

Inizia con il Disegno

Il disegno finito sarà questo in foto.

Non preoccuparti, ti guiderò passo a passo per poter arrivare a questo punto!

Ho scelto di utilizzare un pastello acquarellabile blu piuttosto che una matita, perché più in linea coi colori che andrò ad utilizzare dopo, e perché anche il colore utilizzato per il disegno possa eventualmente venire schiarito o sfumato con acqua e pennello.

Cerca comunque di non calcare eccessivamente, mantieni una mano leggera e utilizza un pastello ben appuntito.

Traccia delle linee rette

Nella foto qui sotto ti mostro il primo passo per realizzare il disegno dei fiori: devi disegnare due linee rette che formano un angolo, sarà lo spazio in cui si svilupperà il tuo fiore.

Sei alle prime armi con il Disegno? Non preoccuparti!
Guarda tutti i Tutorial sul Disegno

Dovrai poi disegnare un arco che unisce le due linee. Questo ti aiuterà a capire quale sarà il limite della lunghezza dei petali che andrai a disegnare. Già in questo primo passaggio ho disegnato un petalo, in modo che quello che ti ho spiegato possa essere per te più comprensibile.

Il gambo del fiore

Il passaggio successivo è quello di tirare una linea che indicherà il posizionamento del gambo del nostro fiore.

Ti mostro il disegno di altri fiori, per farti vedere che puoi disegnare uno stesso fiore in modi differenti, a seconda della posizione o del punto di vista. 

Per disegnare il secondo ho realizzato un arco stretto, sovrastato da un arco più largo, perché  in questo caso il fiore ha un’apertura differente: alcuni petali sono abbassati, mentre altri sono dritti e chiusi. 

Anche qui ho tracciato una linea per definire la posizione del gambo.

Come per i primi due, nelle foto puoi vedere che ho realizzato uno schema per altri due fiori.

Definisci i fiori con i dettagli e movimento

Ora che hai uno schema generale del disegno, puoi finalmente andare a definire i fiori. Nelle foto sottostanti puoi vedere come ho definito il primo fiore, dando movimento e varietà ai petali.

Come ho precedentemente accenato, il secondo fiore è più aperto rispetto al primo. Ho utilizzato lo schema dell’arco più stretto per i petali dritti e alti, e l’arco più ampio per farvi appoggiare i petali più aperti.

Seguendo gli schemi prestabiliti ora disegna e definisci anche i due fiori mancanti.

Siamo alla fine del disegno, è tempo di passare al colore!

È il momento dell’acquerello

Con l’acquerello, a differenza di altre tecniche pittoriche, bisogna agire dal colore più chiaro al colore più scuro. Bisogna lavorare per strati e trasparenze, mantenendo bianco – il colore del foglio – ciò che deve rimanere tale. 

La prima stesura di colore: il blu e il cremisi

Mescolando il blu e il cremisi ho ottenuto il colore che voglio usare per i miei fiori. Per la prima stesura utilizzerai il colore molto molto diluito, praticamente dovrai caricare il pennello di acqua leggermente sporca di colore, dovrai stenderla e lasciarla asciugare nella zona desiderata come vedi in foto. 

L‘asciugatura prevede diverso tempo, prenditi pure una pausa e non sgarrare sui tempi!

La pazienza sarà fondamentale per ottenere un buon risultato! Mi raccomando anche di lasciare il foglio in piano, in modo che l’acqua depositata sul foglio non coli su altre zone.

Con lo stesso metodo puoi procedere con gli altri fiori.

Diamo tridimensionalità ai nostri fiori

Una volta asciugato bene il tutto, puoi procedere con un secondo passaggio di colore.

In questo caso lo scopo è di ottenere alcune zone più scure sfumate nei petali, quindi quello che ho fatto è stato bagnare abbondantemente – ma con attenzione per rispettare gli spazi – le zone che volevo colorare e, in seguito, catturare col pennello un colore più intenso e carico rispetto la prima stesura e posizionarlo nella zona bagnata, solo nel punto che desideravo più scuro.

Un esempio di questo processo lo puoi osservare nella foto.

Allo stesso modo puoi proseguire sulle altre zone.

Molto importante lasciare asciugare bene dopo aver terminato questo passaggio.

Libera la tua fantasia con le velature e colore

Da questo punto in poi puoi proseguire a piacimento, aggiungendo velature e colore, sempre seguendo il metodo che ti ho spiegato.

Vuoi approfondire la Tecnica delle Velature?
Guarda il Video Tutorial di Chiara

Passiamo ai Pastelli

Diamo contrasto ai nostri fiori

Nelle immagini sottostanti puoi osservare vari passaggi in cui, con pastelli lilla, turchese, blu e magenta, sono andata a definire contrasti, forme e alcuni dettagli del disegno, fra cui anche i pistilli dei fiori. 

Un tocco illustrativo brillante con…

Per concludere, se vuoi puoi aggiungere alcuni tocchi di luce con la penna gel bianca, che daranno al tuo disegno un tocco più illustrativo

Conclusioni

Il nostro disegno è pronto!
Cosa te ne pare?

Ora però TOCCA A TE! 😉


Prova a seguire questi passaggi e disegna il tuo fiore preferito. Se il tema floreale è il tuo preferito, allora puoi sbizzarrirti con le migliaia di specie che ci sono in natura.

Spero che questo esercizio ti abbia fatto venire voglia di provare a disegnare con acquerello e pastelli tanti altri tipi di fiori, coi colori che più preferisci!

Se hai difficoltà nel disegno ricorda che puoi sempre cercare delle immagini di riferimento che ti possano aiutare! 

Ah, e se ti fa piacere, puoi condividere i tuoi elaborato con noi nel Gruppo di Facebook. Io e tutto il team di Cerchio di Giotto saremmo davvero entusiasti di vedere i tuoi progressi 😉

A presto,
Valentina

*** VIDEO LEZIONE GRATUITA ***
OTTIENI SUBITO LA LEZIONE GRATUITA
Gli indispensabili dell'Acquerello
Accesso immediato, ricevi subito il link per email
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

3 risposte

Rispondi

Leggi anche:
Ultimi Articoli

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei.