Test di personalità artistica: dimmi che artista ami e ti dirò chi sei

cerchio-di-giotto-test-personalità-artistica

Test di personalità artistica

Cosa c’è di più spontaneo del fascino naturale che esercita su di noi un quadro? Perché alcune opere, seppure di una bellezza estrema, ci lasciano pressoché indifferenti mentre altre hanno il potere magnetico di catturare la nostra attenzione e scatenare una reazione profonda sui nostri sensi? Alcuni artisti sembrano entrare perfettamente in risonanza con la lingua del nostro inconscio.
L’arte parla alle nostre parti più irrazionali e profonde, spesso mettendoci in connessione con zone di noi stessi che per primi non conoscevamo. E’ possibile quindi scoprire molto dei nostri istinti più spontanei, e magari nascosti, in base a dove si orienta il nostro occhio istintivamente. Quale di questi artisti ci fa sentire “a casa” e interpreta meglio il nostro sentire emotivo? In base alla risposta sarà possibile scoprire qualcosa della nostra personalità.

Caravaggio: integri

Siete persone integre e molto oneste, sareste capaci di rovinarvi per una questione di principio. Fedeli fino alla morte ai vostri ideali. Inconsciamente in Caravaggio ritrovate la vostra visione del mondo che è molto netta: bene e male, luce e buio. L’essere tutto d’un pezzo è di certo una nota positiva, soprattutto rispetto a quelle persone che hanno personalità cangianti e facilmente influenzabili, ma dovete stare attenti alla vostra inflessibilità. Spesso le cose non sono “tutte giuste” o “tutte sbagliate” e le sfumature ogni tanto servono. Non sarete mai degli amanti del grigio, ma qualche via di mezzo ogni tanto potete anche concedervela.

Klimt: razionali

La cifra stilistica di Klimt è unica e riconoscibile fra milioni di altre opere. Nel suo “pieno decorativo” è possibile scorgere un’organizzazione estremamente equilibrata e quasi geometrica, stemperata dalla ricchezza delle trame ornamentali. Nonostante sia ricco di simbolismi l’universo di Klimt è perfettamente calibrato e ben ripartito. Il gusto per la composizione dell’artista austriaco incontra spesso il favore di persone razionali, ben organizzate e precise. Amate l’ordine e il controllo, qualità che vi rendono molto efficienti; ogni tanto, però, qualche piccola follia dovreste concedervela.

Monet: Impulsivi

Se fra le ninfee e i paesaggi dalle pennellate impetuose di Monet il vostro occhio si appaga è molto probabile che siate persone vivaci e impulsive. Estremamente ricettivi agli stimoli esterni, per questo motivo risultate sempre interessanti e pieni di spunti agli occhi di coloro che si trovano a fare la vostra conoscenza. Quando qualcosa vi piace vi ci buttate a pesce: prima agite, poi pensate. Questo vi ha permesso di vantare un ampio ventaglio di esperienze di vita, purtroppo – però – quando si vive a capofitto non si è esenti dal fare i conti con qualche rimorso di troppo.

Seraut: eleganti

Il puntinismo, modalità pittorica fondata sulle sperimentazioni del contrasto cromatico simultaneo, trovò nel parigino e borghesissimo Seraut il suo massimo esponente. La chiamano la pittura che raggela le emozioni, non è forse di glacialità che vengono accusate le persone composte ed eleganti, capaci di mantenere un contegno anche nelle situazioni più estreme? Le opere di Seraut offrono una sobrietà cromatica che rinuncia alla ricerca dell’emozione facile a favore di un lavoro di studio teorico e sperimentale. Qualcuno le trova addirittura “insipide”. Armani ha centrato bene il punto dicendo che la vera eleganza non è mai nel farsi notare, bensì nel farsi ricordare. Perciò, se istintivamente amate la sobria e matematica concezione artistica di Seraut, compiacetevi dell’eleganza spontanea di cui siete dotati.

Botticelli: tormentati

 

Se amate l’opera botticelliana, apparentemente (e solo apparentemente) di facile e immediata comprensione, il vostro animo è naturalmente irrequieto e tormentato. Probabilmente avete delle notevoli inclinazioni artistiche – che siano pittoriche, musicali o poetiche – e nell’opera di Botticelli, il più enigmatico e meno allineato artista del Rinascimento italiano, percepite tutto quell’universo simbolico nascosto che ai più sfugge. La maggior parte delle persone trova quadri come La nascita di Venere o La Primavera appaganti per l’occhio; voi in quei colori gelidi, nella piattezza innaturale dei paesaggi e nei ricchi indizi che l’artista disseminava nelle sue composizioni, sentite risuonare quel mondo composito e ricco di spunti ed emozioni che vi alberga dentro.

Commenta con Facebook

commenti

Leave A Response

* Denotes Required Field