Mostre ottobre 2018: le imperdibili in Italia

Scopriamo quali sono le mostre imperdibili in questo ottobre 2018. Da Nord a Sud ecco i cinque eventi artistici che non potete perdervi.

Le malinconiche visioni di Chagall a Mantova

Partiamo dalla mostra evento “Come nella Pittura come nella Poesia” a Mantova, dedicata all’artista che ha ispirato letterati e intellettuali del Novecento: Marc Chagall. Oltre 130 opere, tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920 per il Teatro ebraico da camera di Mosca, rappresenteranno il momento più rivoluzionario e meno nostalgico del suo percorso artistico: una selezione di capolavori emblematici, tra dipinti e acquerelli degli anni 1911-1918, accompagnerà l’allestimento immersivo del Teatro ebraico insieme a una serie di acqueforti eseguite tra il 1923 e il 1939, tra cui le illustrazioni per le Anime morte di Gogol’, per le Favole di La Fontaine e per la Bibbia. Dal 5 settembre 2018 al 03 febbraio 2019, nella splendida cornice del Palazzo della Ragione.

 

Il “genio terribile” della pittura veneziana: Tintoretto 500

Non poteva che essere Venezia la location di Tintoretto 500. La mostra si terrà a Palazzo Ducale e Gallerie dell’Accademia dal 7 settembre 2018 al 6 gennaio 2019. Lo scopo è quello di festeggiare i 500 anni dalla nascita di Tintorettao: la mostra nasce dalla collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia e la National Gallery of Art di Washington. “Tintoretto 1519-2019”: l’evento interesserà tutta la città e si concretizza in due sedi: le Gallerie dell’Accademia di Venezia e Palazzo Ducale. Esposte opere provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private del mondo.

Warhol&Friends. New York negli anni ‘80

A Palazzo Albergati a Bologna, dal 29 settembre 2018 al 24 febbraio 2019, va in scena la New York degli Anni Ottanta. La Factory di Warhol è protagonista con 150 opere che raccontano non soltanto il re della pop art ma anche gli altri artisti che gravitavano intorno al movimento: Jean-Michel Basquiat, Francesco Clemente, Keith Haring, Julian Schnabel e Jeff Koons. Un momento unico e irripetibile: l’iconico universo creato dall’artista della “Campbell Soup” diventato leggenda.

Pollock e la Scuola di New York

A Roma va in scena l’Action Painting. Ancora la scuola di New York grande protagonista con le opere di Jackson Pollock, Mark Rothko, Willem de Kooning, Franz Kline e molti altri “colleghi di tela”. Visioni potenti, irruente, “maleducate” e di grande rottura che hanno determinato una svolta nella concezione dell’arte conteporanea.

Antonello da Messina a Palermo

Al Museo Archeologico Regionale Antonio Salinas di Palermo, dal mese di ottobre 2018, grande protagonista – gioca in casa – è Antonello da Messina.  Un mix unico di influenze mediterranee e fiamminghe, ma anche la sua successiva influenza sulla pittura lombardo-veneta. Lasciatevi incantare dall’intensità dei suoi ritratti.

 

Commenta con Facebook

commenti

Leave A Response

* Denotes Required Field